Una Homepage ottimizzata per i motori di ricerca

Corso Web Marketing e Motori di Ricerca
Impara a posizionare i siti nei motori di ricerca e le principali tecniche di Marketing

Scritto da Luca Ruggiero nella sezione Web Marketing

Concesso in esclusiva a MrWebmaster.it - E' vietata la pubblicazione senza espresso consenso del proprietario

Introduzione

Come rimarcato in più articoli, il Web Marketing è una disciplina per certi versi molto filosofica ma, per certi aspetti tecnici e prettamente legati al codice HTML della pagina in relazione all'indicizzazione sui motori di ricerca, si tratta di una scienza esatta.

In questo articolo vedremo come ottimizzare la struttura di una ipotetica Homepage di un sito onde facilitare i motori di ricerca nel loro periodico lavoro di ricerca di siti, pagine e relativa indicizzazione dei contenuti.

Ricordo al lettore che in una pagina meno "fronzoli" ci sono e più snello è il codice e più la pagina stessa è favorita in tal senso, non per questo è necessario che la pagina perda in estetica, ma anzi "rischia" solo di migliorare le prestazioni ed i tempi di caricamento.

L'header

L'header della pagina contiene due elementi fondamentali: il title ed i Meta Tag.

Il "title" deve contenere una descrizione breve ma precisa e meticolosa della pagina. Immaginiamo il titolo del sito di una salumeria: "Salumeria TalDeiTali - Salumi, formaggi, affettati, latticini e molto altro ancora!" è più o meno perfetto.

Naturalmente il titolo della pagina dev'essere diverso ed altrettanto descrittivo per singola pagina. Immaginiamo la pagina dedicata al salame: "Salami, salame napoletano, salame milanese, salame ungherese della Salumeria TalDeiTali" è l'ideale.

I "Meta Tag" vanno usati ma ne sconsiglio un utilizzo massiccio, tranne che per description (che può essere simile o uguale al "title") e keywords che deve contenere le parole chiave separati da uno spazio senza virgola, dato che la virgola occupa solo caratteri preziosi che potrebbero essere usati per altre parole chiave, come nell'esempio che segue:

<meta name="description" content="Salumeria TalDeiTali - etc...">
<meta name="keywords" content="salame provola ricotta etc...">
Altri Meta Tag quantomeno interessanti sono classification che indica la tipologia di sito, robots che indica allo spider del motore quali pagine indicizzare e come, revisit-after che indica allo spider ogni quanti giorni tornare per indicizzare nuovi contenuti.

In ogni caso per una completa panoramica di questo elemento consiglio la lettura dell'articolo relativo al Tag "meta" dell'HTML.

Il corpo della pagina

Il corpo della pagina dev'essere snello ed essenziale nel codice HTML, per cui sconsiglio a priori gli editor ad interfaccia visuali a favore del blocco note, o anche di un qualsiasi editor purchè se ne usi solo la parte relativa al codice HTML senza lasciare che le funzioni GUI del programma lo sporchino.

L'elemento fondamentale che consiglio di utilizzare è il Tag h1 per il titolo ed h2 per eventuali sottotitoli o per i nomi di eventuali sottocategorie menzionati in una pagina delle macrocategorie.

Per il resto consiglio di utilizzare il menu orizzontale (per intenderci sotto al logo) e di studiare un layout che contenga il menu verticale sulla sinistra dell'interfaccia (guardando il monitor) piuttosto che sulla destra: i motori si comportano come il parser del browser leggendo il codice dall'alto verso il basso e da sinistra verso destra, quindi prima si trovano i link interni e più semplicità di indicizzazione è prevista.

Utilizzare il grassetto col Tag b per indicare le parole chiave nel testo oppure strong ed evitare il più possibile il grasstto con stilizzazioni CSS, dato che per i motori di ricerca non si tratta di parole importanti da prendere in considerazione.

Ricordo che prima sono posizionati gli elementi all'interno del codice della pagina e più semplice sarà che i motori di ricerca li indicizzino come contenuti importanti per la pagina stessa.

I link alle pagine interne

E' risaputo che i motori di ricerca non amano le querystring, ovvero gli indirizzi che presentano dei parametri dopo l'estensione del file corrente.

Torniamo al sito della salumeria ed immaginiamo che sia stato realizzato in ASP piuttosto che in PHP. Un esempio di querystring è il seguente:
/prodotti/prosotto.asp?nome=salame
oppure:
/prodotti/prosotto.asp?nome=provola
Sono considerati molto meglio i seguenti:
/prodotti/salame.asp
e:
/prodotti/provola.asp
Per quanto scomodo e poco pratico e veloce risulti ad un programmatore, questo è quanto!

Esistono in ogni caso sistemi di URL rewriting da impostare direttamente sul server Web, oppure si può dinamizzare il processo di creazione delle pagine creazione delle pagine e scrittura dei contenuti.

In ogni caso non andiamo fuori tema, quindi lascio lettore la scelta dello strumento da adottare per la creazione di questo sistema di assegnazione dei nomi alle pagine e consiglio lo studio, almeno basilare, di un linguaggio lato server.

Vediamo adesso come vanno scritti i link.

La sintassi base, già nota a tutti, è la seguente:
<a href="salame.asp">Salame</a>
E' molto importante indicare il title del link ed eventualmente indicarlo in grassetto:
<a href="salame.asp" title="Salame"><b>Salame</b></a>
Lo stesso discorso vale per le immagini cliccabili che possono ospitare il testo alternativo sia con l'attributo alt che con il "title" sul link.

Conclusioni e considerazioni

La cosa più difficile in questa attività è quella di far convivere gli aspetti estetici, funzionali e strategici: allo scopo è consigliabile essere ingrado di poter gestire da soli tutto quanto c'è da gestire, oppure lavorare in un team di persone specializzate nel loro profilo professionale ma con conoscenze l'uno dell'attività dell'altro.

I più cliccati della sezione Web Marketing

:: Guadagna col tuo sito grazie a TradeDoubler (13.314)

:: Controllare le pagine incluse nell'indice di Google: la Search Engine Saturation (6.534)

:: Come impostare i titoli delle pagine Web (6.255)

:: Sapere quali siti ci linkano grazie a Google: i backlink (6.208)

:: I motori di ricerca e le directory (4.932)

:: Cosa inserire negli alt tag delle immagini (4.854)

:: Gestione lato client dello Status 301 Moved Prmanently (4.794)

IN EVIDENZA
DOWNLOAD