Introduzione, installazione e configurazione di MySql

SQL, creare e gestire database
Impara a gestire database relazionali col linguaggio SQL

Scritto da Piero Spagnolli nella sezione Sql

Per gentile concessione di Piero Spagnolli. E' vietata la riproduzione senza esplicito consenso dell'autore.

MySQL è un potente database relazionale (RDBMS) creato da un'azienda svedese per far fronte ai propri bisogni di gestione dei dati; in seguito il software è stato aggiornato e potenziato ed è disponibile sul mercato gratuitamente. E' possibile interfacciarsi alla perfezione con Php, Java ed altri linguaggi tra cui anche Asp, col quale, purtroppo, il rapporto non è perfetto... Per scaricare MySQL collegativi all'indirizzo http://www.mysql.com/downloads (oppure nella lista dei mirror all'indirizzo http://www.mysql.com/downloads/mirrors.html) e scaricate l'ultima versione disponibile. Collegatevi poi all'indirizzo http://www.mysql.com/downloads/api-myodbc.html per scaricare la relativa versione dei driver ODBC.

Una volta installato MySQL (eseguendo setup.exe) il server è quasi pronto a funzionare: è sufficiente seguire alcune semplici istruzioni per metterlo a punto ed iniziare a lavorare. La directory di default di MySQL è C:mysql; naturalmente potete installarlo in qualsiasi directory vogliate. Il programma del server MySQL si trova nella sottocartella bin all'interno della directory nella quale avete installato il programma (consiglio di non modificare la directory di default); il nome dell'eseguibile è mysqld.exe.

Dal prompt Ms DOS, fate partire il server, digitando

C:mysqlin> mysqldb
oppure su Windows NT/2000, dopo averlo installato come servizio, digitate
C:mysqlbin> mysqld-nt --install
Potete anche usare il comando
NET START mysql
che forse è il più semplice anche da ricordare.

Per i sistemi Windows 95/98 che utilizzano processori Intel Pentium è disponibile anche l'eseguibile mysqld-opt, ottimizzato per questa famiglia di processori. Su 95/98 se volete far partire automaticamente il server ogni volta che riavviate Windows, potete creare un collegamento al programma nella cartella C:WindowsMenu AvvioEsecuzione automatica.

Per fermare il server su 95/98 dovete eseguite il comando
C:mysqlin> mysqladmin -u root shutdown
oppure su Windows NT/2000 usate il comando
NET STOP mysql
Proseguiamo con la configurazione di MySQL per iniziare a lavorare con il database. Adesso che il server MySQL è installato e attivo, la prima cosa da fare è quella di impostare una password per l'utente root, ovvero l'utente che è in grado di compiere tutte le operazioni su MySQL, compresa quella di fermare il server.

MySQL permette l'accesso ai dati contenuti nei database esclusivamente agli utenti autorizzati: per questo è importante creare da subito degli utenti che abbiano delle possibilità di azione limitate per evitare seri problemi di sicurezza; appena installato, MySQL ha, come già detto, l'utente root che può accedere senza inserire alcuna password, in grado di compiere qualsiasi azione sul server. Quindi la prima cosa da fare è quella di assegnare una password a questo superutente, in modo da evitare che chiunque possa entrare e fare danni senza incontrare alcun blocco.

Attenzione perché quello che stiamo per fare è estremamente importante: MySQL è un server di database ed in quanto tale esso permette l'accesso a chiunque si trovi nella stessa rete. Questo significa che se il server è collegato a Internet, chiunque potrà accedere al server! Naturalmente la possibilità di effettuare delle operazioni su di esso sarà vincolata al fatto di avere un nome utente e una password di accesso. Iniziamo assegnando una password all'utente root: la password va inserita tra virgolette, come nell'esempio
mysqladmin -u root password "mia_password"
Per assicurarci che MySQL abbia registrato il cambiamento, ricarichiamo le tabelle di accesso:
mysqladmin -u root reload
Se appare un messaggio d'errore, va tutto bene :-) questo infatti significa che d'ora in poi dovrete inserire la password per operare sul server. Proviamo ora a vedere se la password viene riconosciuta, ad esempio esaminando i parametri di lavoro del server:
mysqladmin -u root -p status
Appena premuto invio vi verrà richiesta la password. Mentre la scriverete non apparirà nulla; non preoccupatevi, è una misura di sicurezza per evitare che qualche curioso, sbirciando, riesca a vedere quanto è lunga la password.

Esaminiami i comandi base che abbiamo utilizzato:
-u root
indica a MySQL che volete accedere con il nome utente root
-p
indica che vi dovrà essere richiesta la password per eseguire l'operazione. Come abbiamo visto omettendo -p il server si rifiuta di compiere l'operazione. Adesso dovrete inserire la password anche per fermare il server:
mysqladmin -u root -p shutdown

I più cliccati della sezione Sql

:: Istruzione SELECT dell'Sql (43.328)

:: Stringhe di connessione via ODBC e OleDB (40.932)

:: Istruzioni CREATE, ALTER e DROP dell'Sql (29.944)

:: La funzione LEN dell'Sql per calcolare la lunghezza di una stringa (24.912)

:: Usare le UNION Sql per unire il risultato di due query (22.639)

:: Resettare il campo ID contatore in un db Ms Access (22.072)

:: Utilizzo delle funzioni LEFT e RIGHT in una query Sql (19.724)

:: L'istruzione IN dell'Sql (16.983)

:: Estrarre solo N record da una tabella in Sql (16.175)

:: Introduzione all'Sql (14.310)

IN EVIDENZA
DOWNLOAD